breaking news

TRA LE 4 VITTIME ANCHE UN SIRACUSANO

TRA LE 4 VITTIME ANCHE UN SIRACUSANO
Cronaca
0

Anche un siracusano tra le quattro vittime dell’elicottero precipitato a Giammoro, nel messinese. Si tratta di Enzo Fricia, operaio di 21 anni, di Siracusa. La sua identita’ e’  stata svelata solo nella tarda serata di ieri perche’ si aspettava di rintracciare un parente. Il suo nome è stato rivelato da alcuni marittimi che lavorano nelle imbarcazioni della Taranto navigazione di Milazzo. Anche Fricia, infatti, era dipendente di Davide Taranto. I nomi delle altre vittime sono: Domenico Messina, 35 anni, di Barcellona Pozzo di Gotto, pilota dell’elicottero; Davide Taranto, 32 anni, imprenditore a capo della società che gestiva navi per minicrociere alle Eolie; Pippo Adige, 54 anni, di Milazzo, imprenditore che gestiva un parco di automezzi e mini bus da noleggio, esperto elettrauto che spesso si occupava di riparazioni nelle navi di Taranto. Secondo il racconto dei dipendenti di Taranto, i tre stavano raggiungendo Salina, nelle Eolie, con l’elicottero per riparare con urgenza un’imbarcazione della Tar.Nav, ferma in uno dei porti dell’isola. Due minuti dopo il decollo, forse per un errore umano, l’elicottero si è avvitato su se stesso, ha toccato il tetto di un capannone, ha perso quota, si è schiantato sul suolo ed è esploso. A mezzogiorno di ieri il macabro recupero dei rottami. Le bare giunte con le auto delle pompe funebri per portare via i corpi carbonizzati delle vittime, sono andate via vuote. Non è stato possibile recuperare alcun resto dei quattro e sarà impossibile eseguire l’autopsia. Tra i resti bruciati del Robinson R44 è rimasto, quasi intatto, solo l’orologio gps, resistente al fuoco, del pilota. L’unico particolare che ha permesso il riconoscimento di Messina. (pri)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com