breaking news

Turismo, Bono chiede a Visentin di fare squadra

Turismo, Bono chiede a Visentin di fare squadra
Attualità
0

Il Presidente della Provincia Regionale di Siracusa On. Nicola Bono ha inviato una lettera al sindaco del Comune di Siracusa Roberto Visentin per chiarire e definire la posizione dello stesso Comune rispetto all’adesione in seno all’ATS (Associazione Temporanea di Scopo) del Distretto Turistico Territoriale di Siracusa. Bono, in quanto Presidente del Distretto, ha la necessità di dare seguito alla nomina degli Organi previsti dal suo Statuto ed, in particolare, del Consiglio di Amministrazione, per la cui composizione, c’era l’impegno di riservare un posto ad un rappresentante del Comune capoluogo di provincia.  Dopo la costituzione giuridica dell’ATS, infatti, occorre dare seguito ai successivi adempimenti, in ragione della futura attività programmatica nel settore turistico, che non appena saranno ultimate le procedure ed erogate le risorse regionali sarà ovviamente gestita dal Distretto e riguarderà esclusivamente i territori ad esso aderenti. “L’autoesclusione del Comune di Siracusa infatti –  ha scritto il Presidente Bono – non solo vanificherebbe la proficua collaborazione che in questi anni ha caratterizzato positivamente i rapporti tra i Nostri Enti, ma deluderebbe, altresì, le aspettative degli operatori turistici delle strutture ricettive del capoluogo, nonché dei commercianti e degli artigiani, che vedrebbero mortificare il potenziale sviluppo dell’economia territoriale tutta.”

La preoccupazione di Bono attiene anche alla futura partecipazione unitaria ai maggiori eventi nazionali ed internazionali, quali ad esempio le Borse del Turismo di Milano e Berlino, realizzata proficuamente in questi anni da una piena e feconda sinergia tra tutti gli Enti locali del territorio. L’invito a Visentin dunque è quello di fare tutto il possibile per evitare l’esclusione del Comune di Siracusa  dal Distretto Turistico Territoriale, anche perché finora non si ravvisano motivazioni tanto gravi, quanto insuperabili, per scongiurare una conseguenza così pesante per il futuro turistico della Provincia di Siracusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com