breaking news

Palazzolo Acreide| Turismo esperenziale: Progetto “Heritage Experience Palazzolo Acreide”

Palazzolo Acreide| Turismo esperenziale: Progetto “Heritage Experience Palazzolo Acreide”
Attualità
0

Firmati gli accordi di collaborazione con il Comune e con l’associazione turismo per tutti,  che mette insieme le eccellenze del territorio e si propone di diversificare e migliorare l’offerta turistica nel comprensorio degli iblei.

«Lo scambio di idee e di competenze indirizza il turismo esperenziale va nella direzione di condividere con i viaggiatori i luoghi, il buon cibo, i prodotti unici e lo stile di vita, per migliorare l’offerta e consolidare la rete di operatori e di imprese del settore». Con queste parole, Maria Iangliaeva Asimovna, presidente di Eeritage Experience Palazzolo Acreide ha aperto ieri sera l’incontro pubblico. Finora una trentina di aziende accomunate dall’obiettivo di diversificare e migliorare l’offerta turistica nel comprensorio ibleo.

Si tratta di eccellenze nel settore dei servizi turistici, dell’ospitalità, della ristorazione e della pasticceria. Nella sala verde del palazzo di città di Palazzolo Acreide, è stata presentata ufficialmente alla comunità iblea l’associazione che si propone di valorizzare il turismo esperienziale ed enogastronomico e promuovere in generale le potenzialità del territorio e del suo comprensorio, attraverso la creazione di un’offerta integrata dei servizi turistici locali e tutta una serie di iniziative legate al marketing e alla formazione. All’evento hanno preso parte, tra gli altri, l’assessore al turismo, Maurizio Aiello, il presidente di “Turismo per Tutti”, Bernadette Lo Bianco, ed Elisa Lolicata dell’associazione progetto fusion.

Presenti inoltre i rappresentanti delle altre associazioni di Palazzolo Acreide coinvolte nel progetto di sviluppo turistico. «Il turismo accessibile riguarda un miliardo di persone nel mondo, 10 milioni solo in Italia – ha esordito Bernadette Lo Bianco – e chi si rivolge a questo importante segmento di mercato deve farlo rispettando alcune regole fondamentali come quelle di fornire un servizio trasparente, un’ospitalità con informazioni oggettive e veritiere e formare il personale per garantire un’assistenza qualificata. favorire il turismo accessibile – ha concluso il presidente di turismo per tutti – vuol dire regalare momenti di felicità pura a persone con varie problematiche ma anche alle loro famiglie».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com