breaking news

UNA PIATTAFORMA PER I REFERENDUM DI GIUGNO

UNA PIATTAFORMA PER I REFERENDUM DI GIUGNO
Attualità
0

Sono state discusse ieri sera le linee guida da seguire per la costituzione del comitato referendario che si costituirà ufficialmente Venerdì 29 Aprile.Durante la riunione è stata accolta la proposta di SEL di creare una “piattaforma referendaria”, da cui poi nasceranno tre diversi comitati che si occuperanno in maniera unitaria della promozione del “SI”  ai quesiti proposti al referendum del 12 e 13 Giugno prossimi : acqua pubblica, legittimo impedimento e nucleare.L’idea di scindersi in tre diversi comitati, anziché limitarsi ad un unico gruppo, è stata sostenuta dalla volontà di dare la possibilità di scelta, ad ogni singolo cittadino, partito politico o associazione di aderire alla causa (una o più) che ritengono più giusta; così facendo, spiegano i sostenitori dell’idea, si evita in maniera completa la possibile disgregazione che potrebbe venirsi a creare con la costituzione di un comitato unico.La proposta è stata ben accolta da tutti  i presenti, che asseriscono che l’obiettivo principale che la “piattaforma” si propone è quello di invogliare la cittadinanza ad andare a votare. Questo avverrà  mediante comizi di sensibilizzazione e informazione, con l’auspicio che scatti il quorum , dando validità al referendum e ai suoi risultati. Alla “piattaforma” aderiscono fin da subito alcuni partiti politici , SEL API e PD in testa, con associazioni  come Legambiente,che rimane fortemente votata, per ragioni d’impatto ambientale, alla causa del “Si” al quesito referendario sul nucleare.

L’elenco ufficiali di tutti i soggetti aderenti sarà diffuso al termine della riunione della prossima settimana, quando la “piattaforma” sarà ufficialmente costituita

Francesca Cuppari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com