breaking news

UNIVERSITA’-CONFRONTO SU SECONDA FACOLTA

13 Settembre 2010 | by Redazione Webmarte
UNIVERSITA’-CONFRONTO SU SECONDA FACOLTA
Attualità
0

Management per la gestione del Turismo. E’ la facoltà proposta dal Presidente della Provincia regionale di Siracusa, Nicola Bono, da affiancare ad Architettura. Lo ha reso noto oggi lo stesso Bono, nel corso del confronto sul Quarto Polo Universitario  Statale e sulla offerta formativa che dovrà gestire. Il Presidente della Provincia non si è trovato d’accordo con il Sindaco, Visentin, che ha invece proposto come seconda facoltà “Pianificazione Ambientale”. La riunione  di questa mattina segue l’incontro dello scorso 5 luglio ed ha segnato un importante passo avanti verso l’ individuazione  della nuova offerta  formativa. E’ stato stabilito il metodo di lavoro da adottare . La nuova facoltà deve essere decisa dal  Senato accademico del costituendo  Quarto Polo Universitario, che non potrà non tenere conto  delle indicazioni che provengono dal territorio. Decisioni  verificate   con metodiche scientifiche attraverso  una ricerca di mercato  che dovrà dare risposte  sulla sostenibilità  del corso di laurea anche in rapporto alla spendibilità del titolo di studio. Mentre Bono ha avanzato un’ipotesi di studio attorno ad un percorso in  Management per la gestione del Turismo, un’area   non presente  in modo funzionale in Sicilia  e  che non presenta   realtà operative nel resto del paese e il sindaco Visentin   ha ipotizzato un corso nell’area della pianificazione ambientale,  “un settore che potrebbe avere una attrattività di tipo mediterraneo ed in collegamento  con l’evoluzione del polo industriale  di Siracusa”, di  Ambiente , Innovazione Tecnologica e Ricerca  ha parlato   il presidente  del Consorzio Archimede Roberto Meloni, puntando a questo percorso  anche in rapporto alle potenzialità di interesse che possono venire dai paesi del Mediterraneo. Altre riflessioni,  non ancora proposte  precise, sono venute  dal vice presidente  del Consorzio Archimede  Giuseppina Ignaccolo che ha manifestato interesse per  Beni Culturali ed Ambiente ,  e poi  da Seby Bongiovanni di Confindustria che punta sul settore scientifico ed in rapporto ad industria ed ambiente. Roberto Aloisi, della CGIL, ha parlato di ricerca e  formazione di eccellenza, il presidente della commissione pubblica istruzione al consiglio provinciale Rosario Di Lorenzo ha ipotizzato  studi nella area  agricola e del settore vitivinicolo. Per il mondo degli studenti  è intervenuto Marco Mastriani  chiedendosi quale fosse il percorso formale per la scelta di una facoltà. A lui ha risposto  Bono spiegando, appunto, che le ipotesi  avanzate occorrerà  che siano supportate dalle verifiche  e da opportune indagini anche statistiche , oltre  che  da altre verifiche soprattutto sul versante delle connessioni con il mercato del lavoro. La riunione si è conclusa con l’impegno di Bono, Visentin e Meloni  di procedere ad opportune verifiche  sulla fattibilità delle varie proposte e sulle rispettive potenziali ricadute soprattutto sul terreno della realizzazione di un veloce inserimento dei neo- laureati   nel sistema produttivo. (pri)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com