breaking news

UNIVERSITA’-MENO STUDENTI PIU’ TASSE

UNIVERSITA’-MENO STUDENTI PIU’ TASSE
Attualità
0

Drastica riduzione nel numero di studenti universitari a Siracusa dal 2008 ad oggi, ben 2000 in meno, ed un aumento delle tasse del 40%. Un manifesto-denuncia su ciò che la nostra provincia ha perso in termini di studenti e di corsi è stato presentato oggi dal PD durante una conferenza stampa. Questi i corsi cancellati: quello triennale in Architettura, il corso biennale di specialistica in Architettura, due corsi di laurea triennali: in Scienze dei Beni Culturali e Tecnologie del Restauro; 3 corsi biennali specialistici in Beni Culturali, Beni Archivistici e Beni Archeologici; cancellati anche il master post-laurea, la scuola specialistica in Archeologia, la più antica in Italia dopo quella di Roma. Contestualmente al manifesto-denuncia il PD ha reso noti i motivi che hanno portato i gruppi consiliari al Comune e alla Provincia a non votare la convenzione. Si rimprovera al sindaco, Visentin e al presidente della provincia, Bono, di non aver fatto valere la precedente convenzione, violata in maniera unilaterale dall’ateneo catanese. Il PD aveva chiesto di adire le vie legali e invece è stata accettata una convenzione che scadrà nel 2014 anziché nel 2025. E’ rimasto solo un corso di laurea, quello in Architettura, a numero chiuso.  Dubbi anche sulla reale volontà di costituzione del Quarto Polo Universitario. Anche se  il ministro Stefania Prestigiacomo riuscirà a fare inserire le somme necessarie nel Piano Triennale, secondo il PD non è detto che il Quarto Polo venga realizzato. Più probabile una università in rete, alle dipendenze di Enna.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com