breaking news

VEICOLO IN STATO DI ABBANDONO:CONTINUA IL SERVIZIO DI “BONIFICA” DELLA POLIZIA MUNICIPALE

VEICOLO IN STATO DI ABBANDONO:CONTINUA IL SERVIZIO DI “BONIFICA” DELLA POLIZIA MUNICIPALE
Attualità
0

Continua l’impegno dell’Amministrazione Comunale contro il degrado e la deturpazione delle aree pubbliche ed, in particolare, quello prodotto dall’abbandono indiscriminato di veicoli sulle varie vie cittadine, frutto di comportamenti scorretti ed altamente inquinanti che arrecano danno al decoro urbano, alla qualità ambientale, alla sicurezza ed al traffico veicolare. Il Comando di Polizia Municipale, a seguito di nuove procedure d’intervento e della convenzione stipulata con la ditta “Sicurezza e Ambiente” S.p.A., ha previsto l’impiego di personale addetto a trattare, in modo concreto, il problema delle auto abbandonate che, oltre a rappresentare di per sé un elemento di degrado e di pericolo ambientale, costituisce un punto di richiamo di diversi fattori che possono contribuire all’ulteriore compromissione della pulizia e fruibilità dei luoghi in cui si trovano (agevolazione dei fenomeni di disordine urbano, incentivazione al non rispetto della normativa sul deposito dei rifiuti, ecc.). Dall’inizio del servizio, partito nel periodo estivo dello scorso anno, sono stati 101 i veicoli già rimossi e conferiti al Centro di Raccolta; a queste vanno aggiunti altri 152 mezzi che, a seguito della comunicazione di avvio del procedimento notificato ai proprietari, sono stati autonomamente spostati dal luogo in cui giacevano da mesi o, spesso, da anni. In totale, sono oltre 600 i veicoli segnalati e già schedati dalla Polizia Municipale. L’attività posta in essere dal Comando di Polizia Municipale, affidata al coordinamento dell’Ispettore Capo Orazio Pulvino, continuerà nei prossimi mesi, con l’obiettivo di potenziare la capacità di intervento ed aumentare ulteriormente i volumi di prelievo e smaltimento dei veicoli in stato di abbandono, oltre a stimolare il senso civico dei cittadini affinché, attraverso le loro segnalazioni, sostengano gli uffici preposti nel compito di vigilanza del territorio, restituendo così decoro agli spazi comuni. Particolare di non poco conto: l’attività risulta a “costo zero” per la collettività.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com