breaking news

VINCIULLO CONTRO IL GOVERNO REGIONALE

VINCIULLO CONTRO IL GOVERNO REGIONALE
Politica
0

Insoddisfazione per le risposte del Governo alle sue interrogazioni è stata espressa dal Parlamentare regionale del Popolo della Libertà,  Vincenzo Vinciullo, nel corso della seduta d’Aula di ieri. Sulla prima interrogazione riguardante ” Interventi a tutela dei dipendenti dell’Unicredit (ex Banco di Sicilia), con particolare riferimento a coloro che lavorano in provincia di Siracusa”, il Governo non si è espresso poiché l’argomento è, ancora in fase d’istruttoria. Anche sulla seconda relativa agli “Interventi a livello nazionale a sostegno della zona franca urbana di Librino (CT)” della quale Vinciullo è cofirmatario insieme all’On. Pogliese, il Governo è stato evasivo “soprattutto non chiarendo le proprie intenzioni in merito”. Sulla terza interrogazione che si riferisce a "Misure per evitare il rischio concreto di sperperare tre milioni di euro e di mortificare centinaia di docenti e di associazioni di Protezione Civile”, Vinciullo lamenta l’inadeguatezza dell’interlocutore, l’Assessore Cimino, che non ha competenze specifiche nel settore. L’assessore Cimino ha ragione quando dice che questo è un progetto cofinanziato con i fondi della Regione, ma nessuno impedisce alla Regione di destinare queste somme a tutte le istituzioni scolastiche presenti nella nostra Isola, che da anni portano avanti un progetto di protezione civile che vede i docenti, i genitori, gli alunni, il personale non docente e le centinaia associazioni di protezione civile che lavorano nel nostro Paese, svolgere la stessa attività a titolo assolutamente gratuito. “Quando il Ministro Tremonti accusa qualche Governatore o qualche Presidente di Regione del Sud di disperdere i fondi che vengono dalla Regione, questo è un caso emblematico, è un caso di mala amministrazione, per cui si consente di sperperare tre milioni di euro e di non destinarli alla programmazione e alla prevenzione dei rischi sismici nella nostra Isola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com