breaking news

VINCIULLO DENUNCIA LA MANCATA APERTURA DELLA RSA DI PACHINO

VINCIULLO DENUNCIA LA MANCATA APERTURA DELLA RSA DI PACHINO
Sanità
0

Da oltre due anni, a Pachino, è pronta, per essere inaugurata, la nuova “Residenza Sanitaria Assistita” (RSA) che, con i suoi 60 posti letto spalmati nei reparti di oncologia, malati gravi, Alzheimer e cerebrovascolari, permetterebbe una migliore assistenza a quei pazienti che necessitano di un lungo periodo di ricovero.
La struttura, che sarebbe la prima di questo genere dell’intera provincia siracusana, oltre la ‘lunga degenza’ esistente a Siracusa, è totalmente arredata, è fornita di apparecchiature mediche all’avanguardia, pompe di calore e di tutti quei strumenti idonei a rendere confortevole un lungo periodo di degenza. Nonostante tutto sia già pronto per metterla al servizio dei cittadini, la struttura sanitaria rimane chiusa, e ciò a prescindere dell’enorme esborso di risorse pubbliche che sono state spese per costruirla e la mancata apertura viene giustificata dai vertici dell’ASP 8, con la mancata messa in sicurezza di alcuni cornicioni esterni pericolanti poiché la richiesta alla Regione di nuovi fondi per le opere murarie si è arenata a causa di alcuni cavilli burocratici.
Proprio per la stessa struttura, nel 2005, si bloccarono i lavori per la mancanza dell’impianto di climatizzazione e anche allora l’ASP di Siracusa dovette metter mano ai propri fondi per la realizzazione dell’impianto. Quest’ennesimo scandalo della sanità siracusana è stato denunciato, con un’Interrogazione parlamentare, da Vincenzo Vinciullo, Segretario della Commissione ‘Servizi Sociali e Sanitari’ dell’Ars.
“Sembra incredibile – ha osservato Vinciullo – che la precarietà  sia di casa a  Siracusa ogni qualvolta ci sia di mezzo la ASP 8. Non è tollerabile che vengono investiti enormi quantità di risorse pubbliche per migliorare la sanità e poi ci si ritrova in presenza di ritardi e inadempienze per colpa della assoluta inaffidabilità dei vertici sanitari siracusani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com