breaking news

Augusta| Chiesa patronale suggestiva cornice di un concerto in memoria di Giordani

Augusta| Chiesa patronale suggestiva cornice di un concerto in memoria di Giordani
Spettacolo
'
0

Un concerto della banda “Federico II – Città di Augusta” in ricordo del maestro Marcello Giordani ha allietato i cuori degli augustani ieri sera nella chiesa di San Domenico, gremita per l’occasione.

Il tenore augustano di fama internazionale Marcello Giordani non c’è più, oramai, da tre mesi ma il suo ricordo è ancora vivo e soprattutto viene mantenuto alto dalla comunità cittadina alla quale il compianto artista, scomparso prematuramente il 5 ottobre del 2019 manca molto. A ricordarlo, con un concerto tenuto ieri nella chiesa del patrono San Domenico, è stato il corpo bandistico “Federico II-Città di Augusta” diretto dal maestro Gaetano Galofaro. “Un’iniziativa che noi musicisti della banda abbiamo fortemente voluto per rendere omaggio a uno dei più grandi rappresentanti di Augusta nel mondo” dicono i componenti del corpo bandistico, i quali hanno espresso gratitudine nei confronti della famiglia del maestro Giordani a cominciare dalla moglie del tenore Wilma Ahrens, per aver collaborato alla realizzazione dell’evento.

La serata è stata presentata dalla giornalista Michela Italia, amica nonché stretta collaboratrice e responsabile dell’ufficio stampa del maestro Giordani. Il concerto ha visto la partecipazione della corale Euterpe diretta dal maestro Rosy Messina, con cui la banda cittadina ha eseguito alcuni brani. Vasto il repertorio proposto al folto uditorio il coro e la banda hanno proposto insieme: Ave Maria di Caccini, Alleluia di Cohen, Marcia Ernani. E ancora il corpo bandistico ha suonato “Air for winds” e “Oregon, “What a wonderful world”, “The Mission” di Ennio Morricone, “Jingle Bells rock” mentre il coro ha intonato “A bocca chiusa”, “O Signore dal tetto natio”. Una serata davvero emozionante per rammentare l’intramontabile talento di un artista che tanto lustro ha portato alla sua Augusta, città che tanto amava.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *