breaking news

Augusta| Contribuiti ad attività, lavori pubblici e scuola: gli ingredienti di una sana Amministrazione

Augusta| Contribuiti ad attività, lavori pubblici e scuola: gli ingredienti di una sana Amministrazione
Politica
'
0

Conferenza stampa di fine anno dei capi gruppo della maggioranza: Niciforo, Trigilio, Conti e Serra, col il sindaco Di Mare e l’assessore D’Augusta che hanno colto l’occasione per annunciare l’avvio, a metà gennaio, dei lavori di costruzione del nuovo pozzo. Regolamento “Cura Augusta” 2.0 per elargire contributi alle attività, istruzione ed edilizia scolastica, cantieri e progetti per Brucoli e la politica del fare.

I contribuiti concessi dalla passata amministrazione ai titolari di attività penalizzati dall’emergenza Covid sono rimasti in gran parte inutilizzati. Elargiti solo poco più di 300 mila euro, a fronte di oltre un milione di euro stanziato, per soddisfare 157 richieste. L’Amministrazione comunale, pertanto, ha deciso di predisporre un nuovo bando e di redigere il relativo regolamento, allargando la fascia dei beneficiari. Si chiama “Cura Augusta 2.0” ed è stato approvato in Consiglio comunale dalla maggioranza mentre la minoranza si è astenuta. Il regolamento per la concessione di un contributo economico straordinario, di sostegno ad attività commerciali e artigianali, servizi di ristorazione, sale di acconciatori ed estetica, laboratori di fotografia, attività di servizi, enti del terzo settore, palestre e società sportive, una tantum per un importo massimo di duemila euro ad attività, è stato emendato con proposte della maggioranza e del M5S. Bocciati gli emendamenti dei 7 consiglieri di opposizione dei gruppi Nuovo patto per Augusta, Insieme per Augusta e Gruppo misto.

I capi gruppo della maggioranza Marco Niciforo, (Augusta 2020- Destinazione Futuro), Paolo Trigilio (100 per Augusta), Roberto Conti (Augusta Attiva –Coraggiosa- Democratica) e Salvatore Serra (Civica per Augusta –Cambi Augusta), mercoledì sera, hanno tenuto una conferenza stampa nel salone “Chinnici” del palazzo municipale insieme al sindaco, Giuseppe Di Mare e all’assessore ai Lavori pubblici e vice sindaco, Beniamino D’Augusta per parlare del regolamento e per tracciare una sorta di bilancio di fine anno a due mesi dall’insediamento della nuova Amministrazione. Rammaricato si è detto il consigliere Niciforo per l’atteggiamento assunto dalla minoranza, astenutasi dalla votazione di un atto che riguarda il bene della collettività. “Con l’esclusivo interesse di dare ristoro ai cittadini – ha sottolineato – questi fondi, circa 700 mila euro, rimasti inutilizzati, non sono stati destinati ad altre opere. Circa una ventina gli emendamenti trattati, molti dei quali ripetitivi come gli stessi proponenti hanno avuto modo di constatare”. I fondi saranno concessi anche ai contribuenti non in regola col pagamento delle tasse comunali, purché provvedano a regolarizzare la propria posizione anche rateizzando i tributi che vantano nei loro confronti le casse comunali. Tra gli emendamenti approvati quello del M5S di abbassare da 50 a 40 mila euro il reddito loro massimo delle attività per poter richiedere il contributo. La maggioranza ha inserito nel regolamento l’esclusione dai destinatari del contributo degli studi professionali e lavoratori autonomi e stabilito di lasciare de patronati che esercitano dall’1 gennaio 2018.

Il consigliere Trigilio ha evidenziato l’importanza che l’Amministrazione Di Mare dà al ruolo dell’istruzione destinando fondi all’edilizia scolastica e non solo, nonché alla cultura alla riscoperta dell’identità augustana e ai giovani. L’attenzione riservata a Brucoli è stata messa in luce dal consigliere Conti: “sono tanti i cantieri che il borgo marinaro vedrà aperti per essere riqualificato come merita”. “Questa è la politica del fare” ha aggiunto il consigliere Serra ricordando che in poco più di un mese è stato approvato il bilancio di previsione e un regolamento per la distribuzione di fondi che daranno ristoro ai cittadini. La conferenza stampa si è conclusa con l’annuncio da parte del sindaco dell’avvio a metà gennaio dei lavori di costruzione del nuovo pozzo che sarà finanziato da aziende private. Il regolamento “Cura Augusta” 2.0 è stato approvato dal Consiglio comunale durante la seduta del 29 dicembre che ha visto inoltre eleggere Salvatore Serra terzo componente dell’ufficio di presidenza a seguito delle dimissioni consigliera Roberta Suppo del M5S. L’Aula ha approvato anche il piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti (Tari) per l’anno 2020 e la revisione ordinaria delle società partecipate. Nel corso dei lavori non sono mancati gli scontri tra maggioranza e opposizione.

E a margine dell’approvazione del regolamento “Cura Augusta” 2.0 il consigliere Giancarlo Triberio del gruppo Nuovo Patto per Augusta di dice insoddisfatto.  “Pur condividendo lo spirito e il necessario utilizzo delle risorse residuate del primo bando per mitigare e  dare ulteriori ristori attraverso contributi economici alle attività colpite dall’ emergenza Covid 19 – dichiara – purtroppo i consiglieri di maggioranza bocciano gli emendamenti da noi proposti a favore delle piccole botteghe, delle attività che hanno subito nuovamente le chiusure disposte dai provvedimenti governativi di ottobre, novembre e dicembre come le palestre o chi ha subito la riduzione di operatività come le attività di ristorazione e bar ed invece danno il contributo alle attività che non hanno mai chiuso come tabacchini o edicole. La maggioranza del sindaco Di Mare senza nessun principio di equità abbandona chi ha subito la scure economica del Covid in questo fine anno per dare mancette a pioggia anche a soggetti che non hanno subito danni”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com