breaking news

Augusta | Consiglio comunale: sì ai debiti fuori bilancio, l’opposizione abbandona l’aula, rinviate le mozioni

Augusta | Consiglio comunale: sì ai debiti fuori bilancio, l’opposizione abbandona l’aula, rinviate le mozioni
Politica
'
0

Il Consiglio comunale, convocato dal presidente Marco Stella con un corposo ordine del giorno, ha approvato quattro debiti fuori bilancio e trattato diverse interrogazioni. L’opposizione ha abbandonato l’Aula perché la maggioranza non ha accolto le proposte di prelievo di punti riguardanti le mozioni di indirizzo per il conferimento dell’attestato di civica benemerenza a padre Palmiro Prisutto, per l’intitolazione di una via a Francesca Ferraguto e sull’educazione finanziaria quale strumento per la prevenzione e il contrasto della violenza contro le donne. I lavori sono stati aggiornati al 5 maggio.

La seduta di Consiglio comunale di mercoledì sera si è aperta con l’esibizione da parte dei consiglieri Suppo, Tringali, Amato, Mangano e Birritteri di fogli con su scritto “Augusta è orgogliosa di don Prisutto”. E infatti, uno dei motivi che ha indotto la minoranza ad abbandonare l’aula dopo la trattazione del punto riguardante le interrogazioni, è stato proprio quello della bocciatura da parte della maggioranza delle proposte di prelievo dei punti che riguardavano la mozione di indirizzo per il conferimento dell’attestato di civica benemerenza a padre Palmiro Prisutto e le mozioni per l’intitolazione di una via a Francesca Ferraguto e sull’educazione finanziaria quale strumento per la prevenzione e il contrasto della violenza contro le donne, rispettivamente presentate dai consiglieri Roberta Suppo e Manuel Mangano.

Dopo l’uscita dei consiglieri di opposizione presenti dalla sala “Giacinto Franco” la maggioranza ha approvato il riconoscimento di quattro i debiti fuori bilancio. Il primo all’odg (terzo punto) derivante da sentenza esecutiva in materia di esproprio ammontante a 147 mila euro, un altro (quarto punto) di poco più di 1.700 euro per sentenza del tribunale di Siracusa, un terzo (quinto punto), sempre per sentenza, pari a 2.146 euro e un ultimo (che era poto al sesto punto), di cui l’approvazione è stata ritenuta urgente da parte del responsabile del settore Lavori pubblici, Carmelo Bramato (tanto da chiederne il prelievo rispetto ad un precedente argomento sempre in materia di debiti fuori bilancio) per evitare ulteriori aggravi di spese per l’Ente, per un importo di circa 10.700 euro relativo e interessi moratori e spese di giudizio a favore di una ditta. In quest’ultimo argomento l’aula è stata chiamata e riconoscere la legittimità del debito.

Registrata l’assenza dell’opposizione, che ha presentato le mozioni di indirizzo, il consigliere Marco Niciforo ha proposto l’aggiornamento dei lavori al 4 maggio prossimo. I punti che sono stati rinviati oltre le tre mozioni riguardano il regolamento per lo svolgimento in modalità telematica del Consiglio comunale, delle commissioni consiliari e della Giunta; la proposta di delibera per l’approvazione per il triennio 2022-2024 del piano relativo al miglioramento dell’efficienza dei servizi di Polizia municipale. Dopo l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti sono state discusse diverse interrogazioni riguardanti tra l’altro: i ritardi nella realizzazione del nuovo pozzo, la scelta di far pagare ai cittadini il servizio delle autobotti e il pozzo privato del cantiere navale Tringali ancora in funzione.

E ancora Asacom, piani personalizzati e assistenza domiciliare ai disabili, fruibilità di Punta Izzo, la potatura degli alberi in piazza Mattarella, discarica di Ogliastro. le interrogazioni sono state presentate alcune dal gruppo del M5S altre da tutta l’opposizione. Infine è stata discussa dal proponente con risposta del primo cittadino, l’interpellanza del consigliere Paolo Amato sulla sicurezza del territorio dopo i fatti di cronaca accaduti nei mesi scorsi. Al di là del fatto che l’Amministrazione comunale, come hanno puntualizzato il sindaco Giuseppe Di Mare e l’assessore alla Coesione sociale Ombretta Tringali dal primo aprile scorso le ore di assistenza alla comunicazione nelle scuole (Asacom) sono state assegnate agli alunni diversamente abili in base ai Pei il consigliere Giancarlo Triberio ha sottolineato che, il servizio non è stato fornito dall’inizio dell’anno scolastico 2021-2022. i lavori dell’Aula sono stati coordinati dal presidente Marco Stella e anche (per momentanea assenza di quest’ultimo) dal vice presidente Biagio Tribulato.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *