breaking news

Augusta| Si dell’Aula al bilancio di previsione 2020-2022 con 5 emendamenti

18 Dicembre 2020 | by Redazione Webmarte
Augusta| Si dell’Aula al bilancio di previsione 2020-2022 con 5 emendamenti
Politica
'
0

Approvato il bilancio di previsione 2020-2022, con 17 sì e 7 astensioni. L’atto è stato votato, ieri sera, dal Consiglio comunale, presieduto da Marco Stella, con 5 emendamenti che riguardano: l’inserimento di somme per pagare debiti, gli eventi per il Natale, il finanziamento di opere di manutenzione con residui di mutui e  incarichi professionali.

I 14 consiglieri della maggioranza e i 3 consiglieri del M5S hanno espresso voto favorevole al bilancio di previsione 2020-2022 che, per l’anno corrente che volge al termine, è una sorta di consuntivo. Lo strumento di programmazione finanziaria prevede due importanti opere per Augusta che sono: la costruzione, con una somma pari a 635 mila euro, del nuovo pozzo all’interno dei giardini pubblici, nei pressi di quello esistente che tanti disagi ha arrecato all’utenza, e la realizzazione dei progetti relativi alla demolizione della piscina comunale “Gigi Turchio” e all’allargamento della sede stradale dell’imboccatura del viadotto Federico II di Svevia (via di fuga) attiguo all’impianto sportivo,  per un importo  complessivo che ammonta a 1 milione e 655 mila euro. Il bilancio ha ottenuto il parere favorevole del collegio dei revisori dei conti e della V commissione consiliare “Finanze” ed è stato presentato all’Aula dal responsabile del settore Angelo Carpanzano.

L’atto, prodotto dall’amministrazione Di Pietro, è stato approvato con 5 emendamenti redatti nei giorni scorsi, dagli uffici e condivisi dalla maggioranza. Il primo emendamento riguarda il trasferimento di 15.722.492,75 nelle casse comunali da parte dell’Organo straordinario di liquidazione (che in seguito alla dichiarazione di dissesto finanziario ha operato per pagare i debiti fuori bilancio maturati, negli anni, dall’Ente locale). Tale somma deve essere obbligatoriamente accantonata per il pagamento di debiti non definiti. Il secondo emendamento è relativo alla somma, pari a 9.900 euro, che il Comune ha ricevuto, dopo averla richiesta, dall’assessorato regionale del Turismo, Sport e Spettacolo, per gli eventi inseriti nel programma “Natale 2.0. La tradizione nel web” e, come ha sottolineato il consigliere di maggioranza Andrea Lombardo del gruppo consiliare “Augusta 2020 -Destinazione Futuro”, non possono essere destinati ad altre finalità poiché vincolati all’impiego per il quale sono stati richiesti. Il terzo emendamento è inerente al trasferimento di contributi statali: 130 mila euro del Decreto crescita; il quarto e il quinto riguardano rispettivamente residui di mutui accessi con la Cassa depositi e prestiti, per un importo pari a 76 mila euro, e incarichi professionali per mutui accesi con la stessa Cdp, per 82 mila euro complessivi. I residui dei mutui sono fondi inutilizzati da circa un decennio che l’amministrazione Di Mare ha sbloccato per finanziare interventi di manutenzione stradale.

La minoranza ha stigmatizzato il fatto di non essere stata ammessa a partecipare agli incontri che hanno visto riunita la maggioranza per discutere degli emendamenti e di non avere avuto a disposizione il tempo necessario di prenderli in esame né di presentarne altri. Aspetto questo sottolineato dai consiglieri Milena Contento di “Insieme per Augusta”, Giancarlo Triberio di “Nuovo Patto per Augusta” e Roberta Suppo del M5S. A sottolineare la necessità di votare l’atto per dotare il Comune dello strumento al fine di lavorare per la città i consiglieri di maggioranza: Marco Niciforo di “Augusta 2020-Destinazione Futuro”, Biagio Tribulato e Roberto Conti (Augusta Attiva -Democratica -Coraggiosa), Paolo Trigilio (100 per Augusta -Cambia Augusta.

Il bilancio di previsione 2020 -2022, come hanno evidenziato la maggioranza e il sindaco Giuseppe Di Mare, è stato ereditato e non rispecchia la visione che la nuova amministrazione comunale ha della città. Al di là di tale considerazione, però, lo strumento finanziario andava approvato per mettere l’Ente locale nelle condizioni di operare su diversi fronti perché, senza bilancio, non si possono offrire servizi e realizzare opere. Lo strumento finanziario è stato votato favorevolmente dai 14 consiglieri di maggioranza e dal gruppo di 3 consiglieri del M5S. Si sono astenuti, invece, i consiglieri: Triberio, Contento, Giuseppe Assenza (Insieme per Augusta), Pippo Gilino, (Nuovo patto per Augusta) Peppe Montalto (gruppo misto), Mariangela Birritteri (Nuovo patto per Augusta) e Corrado Amato (Insieme per Augusta”. Il terzo emendamento è stato votato all’unanimità dall’Aula. Per gli altri 4 emendamenti il Consiglio si è espresso con 17 voti favorevoli e 7 astensioni.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com