breaking news

Lentini | “Addamo venti anni dopo”, stasera la presentazione nell’aula consiliare

9 Ottobre 2020 | by Silvio Breci
Lentini | “Addamo venti anni dopo”, stasera la presentazione nell’aula consiliare
Cultura
'
0

L’antologia, curata da Mario Grasso per Prova d’Autore, contiene numerosi contributi inediti nel ricordo dello scrittore a vent’anni dalla scomparsa.

Omaggio a uno dei più importanti scrittori del Novecento. Un’antologia di contributi inediti nel ricordo di Sebastiano Addamo nel ventennale della scomparsa. Un omaggio per conoscere meglio aspetti letterari, del pensiero e dell’indole umana di quello che è stato uno dei più importanti scrittori, poeti e saggisti del Novecento letterario italiano. Questo è “Addamo venti anni dopo”, il libro curato da Mario Grasso per Prova d’Autore (collana Confronti) che sarà presentato questa sera, alle 19, nell’aula consiliare di Lentini, per iniziativa dell’Archeoclub e della Fondazione “ing. V. Pisano” con il patrocinio delle amministrazioni comunali di Lentini e Carlentini.

Gli autori dei contributi. Alla presentazione del volume – che contiene contributi di Sebastiano Aglieco, Maurizio Cairone, Stefania Calabrò, Gaetano Cataldo, Gaetano Cellura, Alessandro Centonze, Dario Consoli, Pippo Cosentino, Alessandra Ferrara, Aldo Gerbino, Renata Governali, Mario Grasso, Massimiliano Magnano, Rosa Paola Maiolo, Nicolò Mineo, Laura Rizzo, Salvatore Scalia, Alfio Siracusano, Giulia Sottile – interverrà la moglie Grazia Cavallaro. Saranno presenti anche i sindaci Saverio Bosco e Giuseppe Stefio. Previsti, oltre quello del curatore, gli interventi di Alessandro Centonze e Alfio Siracusano. Coordinerà la presentazione Pippo Cosentino.

L’apprezzamento per il suo lascito culturale. «La qualità degli interventi inediti che si possono leggere nelle 160 pagine di “Addamo venti anni dopo” – sottolinea Mario Grasso – ci danno ancora una volta conferma di quanto può incidere il lascito culturale di un maestro nei sentimenti di chi lo ha conosciuto e lo ha avuto vicino e collaboratore, o collega nella missione di docente, e di chi, pur non avendolo conosciuto per ragioni generazionali, dimostra di aver fatto tesoro delle letture delle sue opere letterarie».

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com