breaking news

Lentini | Discarica a Scalpello, anche l’Associazione antiracket contro la realizzazione

22 Settembre 2020 | by Silvio Breci
Lentini | Discarica a Scalpello, anche l’Associazione antiracket contro la realizzazione
Attualità
0

L’Apilc aderisce alla petizione promossa dal Comitato unitario per la sanità pubblica. Giuffrida: «No all’anomala gestione dell’affare dei rifiuti che consente l’accumulo illecito di grandi patrimoni».

«Danni gravi e irreversibili per i territori». «Coerentemente con i nostri fini istituzionali, non possiamo non unirci a chi denuncia l’anomala gestione dell’affare dei rifiuti che consente l’accumulo illecito di grandi patrimoni con la connivenza di burocrati e politici e con danni gravi e irreversibili per i territori interessati. Per questo gli organi regionali hanno l’obbligo di ascoltare e tenere nel giusto conto le legittime ragioni delle popolazioni locali e di intervenire tempestivamente per impedire le ipotesi denunciate». Lo dichiara Salvatore Giuffrida, presidente dell’Apilc.

L’Apilc aderisce alla petizione del Comitato unitario per la sanità pubblica. L’associazione antiracket di Lentini e Carlentini, in relazione alle ipotesi di ampliamenti e aperture di nuove discariche, fra cui quella prevista in contrada Scalpello, «manifesta netta contrarietà» e parla di «infausta evenienza». L’associazione antiracket di Lentini e Carlentini annuncia di voler aderire al Comitato unitario per la sanità pubblica, che ha promosso una petizione per sollecitare gli organi regionali a impedire che il territorio consolidi il triste primato di diventare la più grande discarica della Sicilia.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com