breaking news

Lentini | Interrogazione di Maria Cunsolo: «L’amministrazione annulli quegli impegni di spesa»

8 Febbraio 2021 | by Silvio Breci
Lentini | Interrogazione di Maria Cunsolo: «L’amministrazione annulli quegli impegni di spesa»
Attualità
'
0

Nel mirino dell’esponente del M5s le determine di impegno di spesa per arredi in via Garibaldi, per la sistemazione della rotatoria vicina all’ospedale, per un parco giochi a villa Gorgia e per interventi di manutenzione al campo scuola di via Ventimiglia.

Gli impegni di spesa contestati. Duro affondo della consigliera comunale del M5s, Maria Cunsolo. Sotto accusa quattro provvedimenti, tutti a firma del coordinatore del quarto settore, con cui sono state impegnate somme per oltre 50mila euro per l’acquisto di arredi per via Garibaldi e cestini portarifiuti per le piazze della città (30mila euro), per la sistemazione a verde della rotatoria nei pressi dell’ospedale (10mila euro), per la realizzazione di un parco giochi a villa Gorgia (12mila euro) e per piccoli interventi di manutenzione al campo scuola di via Ventimiglia (mille e cinquecento euro). Secondo la Cunsolo, tutti impegni di spesa che andrebbero immediatamente annullati.

L’interrogazione. La richiesta è stata formulata con una interrogazione a risposta scritta rivolta al sindaco Saverio Bosco. «Nonostante il Comune di Lentini sia ancora privo di bilanci e quindi privo anche del bilancio del 2020 – scrive la Cunsolo – a fine anno abbiamo assistito al triste spettacolo delle determinazioni dei responsabili di settore con cui vengono impegnate somme che altrimenti avrebbero dovuto essere considerate economie di bilancio. Sebbene fossero tutti obiettivi largamente programmabili entro il 31 dicembre 2020, nessun progetto è stato adottato e non c’è stato un consequenziale affidamento. Pertanto, all’ultimo minuto dell’ultimo giorno dell’anno (o quasi) sono stati adottati tali provvedimenti».

M5s: «Violato codice dei contrati». Il M5s parla di violazione del codice dei contratti e di violazione della disciplina in materia di contabilità degli enti locali che stabilisce: “L’impegno costituisce la prima fase del procedimento di spesa, con la quale, a seguito di obbligazione giuridicamente perfezionata, è determinata la somma da pagare, determinato il soggetto creditore, indicata la ragione e la relativa scadenza e viene costituito il vincolo sulle previsioni di bilancio, nell’ambito della disponibilità finanziaria accertata”. «In nessuna delle quattro determine – spiega l’esponente del M5s – tutto questo è evidenziato e applicato, non si individua alcun soggetto creditore, non esiste alcuna scadenza temporale e alcuni di questi cosiddetti impegni non prevedono neanche un Cig, ovvero il codice identificativo di gara».

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com