breaking news

Melilli| Costruzione delle politiche necessarie alla ripartenza post pandemia da Covid19

Melilli| Costruzione delle politiche necessarie alla ripartenza post pandemia da Covid19
Sindacale
0

La Camera del Lavoro della Cgil di Melilli, al fine di tutelare coloro che rappresenta quindi lavoratori, disoccupati, pensionati e fasce deboli della popolazione, ha chiesto e ottenuto un incontro con il Sindaco di Melilli, per contribuire al meglio alla costruzione di politiche necessarie alla ripartenza post pandemia da Covid19, che guardino alla struttura socio-economica della nostra comunità e si preoccupino di non lasciare nessuno indietro.

Dopo aver manifestato apprezzamento per la gestione della fase acuta dell’emergenza, e ringraziando tutti coloro i quali si sono adoperati a salvaguardia della popolazione quindi sindaco, amministrazione, forze dell’ordine, personale sanitario, protezione civile e volontari abbiamo chiesto l’attivazione di un tavolo di discussione con le parti sociali utile a programmare per Melilli la migliore ripartenza possibile. Le prime proposte che la CGIL di Melilli ha avanzato hanno riguardato innanzitutto le misure a sostegno delle famiglie e il contrasto alle forme di esclusione sociale che tale emergenza potrebbe causare.

        

A tale proposito considerato che in questa fase il sostegno economico alle famiglie dovrebbe essere garantito dalle misure messe in campo dal governo nazionale. Il compito del Comune è quello di monitorare dettagliatamente che queste misure arrivino nei tempi giusti ed intervenire con mezzi propri in tutte quelle situazioni, purtroppo ancora tante, in cui si presentino difficoltà. In un momento come questo però è chiaro che le misure di sostegno economico, tra l’altro molto limitate, non possono bastare per evitare situazioni di esclusione sociale in cui molte famiglie potrebbero trovarsi.

Le proposte: L’istituzione di uno sportello sociale unico – post emergenza covid19 che abbia orari di apertura e reperibilità ampie in modo da facilitare l’accesso, in condizione di dare informazioni su: 1. accesso ai servizi di sostegno alle famiglie;
2. accesso ai servizi di sostegno alle partite Iva e alle imprese locali; 3. accesso ai servizi per gli anziani; 4. accesso ai servizi ai minori e per il diritto allo studio; 5. accesso ai servizi per persone con problemi di salute. • Il ripristino e il potenziamento delle attività per gli anziani nel rispetto della sicurezza e della salute; • L’attivazione di servizi per minori, è necessario individuare strumenti per lo svolgimento di attività sportive, musicali, artistiche in genere e favorire l’accesso di tutti, salvaguardando coloro che si trovano in difficoltà economiche.

E’ evidente però che accanto alle fondamentali forme di sostegno che dovranno essere messe a disposizione della popolazione, si deve necessariamente sostenere la ripartenza economica e occupazionale, che nel medio lungo termine sarà il vero test per comprendere quando ci saremo davvero lasciati alle spalle la pandemia. In questa prospettiva si sono proposti: • L’istituzione di corsi di formazione per chi si trova al momento senza lavoro, ideando percorsi professionalizzanti utili al reinserimento lavorativo; orientandoli verso settori che in prospettiva possono svilupparsi nel nostro territorio quali: agricoltura, industria, artigianato e turismo; • L’attivazione di strumenti di tutela economica per le partite Iva e le imprese locali, che siano maggiorati per chi ha lavoratori dipendenti; • Un intervento presso le grandi aziende industriali utile a favorire l’impiego massiccio di manodopera locale nelle manutenzioni straordinarie degli impianti.

Si è infine provveduto, su indicazione del segretario della Camera del lavoro di Villasmundo Angelo Lanteri, non presente per ragioni familiari, a segnalare una situazione di scarsa igiene stradale, disinfestazione carente e mancata consegna dei mastelli per la raccolta differenziata nella frazione di Villasmundo. Il sindaco relativamente a quest’ultime questioni ha assicurato che le attività a Villasmundo sono già programmate e saranno attivate a giorni. Per quanto riguarda l’esposizione complessiva della Camera del Lavoro di Melilli, il sindaco ha apprezzato lo sforzo costruttivo della nostra organizzazione sindacale, si è impegnato a valutare il tutto nel merito e la fattibilità delle proposte relativamente ai vincoli di bilancio; ha garantito inoltre che nelle prossime settimane costituirà un tavolo con tutte le parti sociali con lo scopo di collaborare tutti insieme per meglio gestire la ripartenza nel nostro territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com