breaking news

Palermo | La Regione spende tre milioni e settecentomila euro per un evento a Cannes. Scoppia la polemica e la Corte dei conti indaga

8 Gennaio 2023 | by Michele Accolla
Palermo | La Regione spende tre milioni e settecentomila euro per un evento a Cannes. Scoppia la polemica e la Corte dei conti indaga
Politica
'
0

È di tre milioni e settecentomila euro, la spesa che la Regione sosterrà per l’allestimento della mostra fotografica “Sicily, Women and Cinema”, a Cannes in occasione del Festival del cinema in programma dal 16 e il 27 maggio. L’iniziativa è dell’assessore al Turismo, di Fratelli d’Italia, Francesco Scarpinato.

L’iniziativa dell’assessore al Turismo Francesco Scarpinato, che ha scelto di affidare, senza bando pubblico, l’allestimento a una società lussemburghese, con appena quattro dipendenti, è finita sotto il tiro delle opposizioni, e agita la maggioranza all’Ars.

È anche il presidente Schifani a volerne sapere di più, “Ho chiesto con una nota chiarimenti su questa vicenda che sconoscevo. Li attendo”, sono state le sue parole.

Secondo indiscrezioni, avrebbe anche aggiunto che in assenza dei chiarimenti chiederà le dimissioni dell’assessore.

Critico sull’operato del governo anche il segretario della Lega in Sicilia, Nino Minardo, che in un’intervista all’Ansa ha usato parole nette.

“Credo che in Sicilia il centrodestra debba stare più attento alla propria immagine.

Dall’inizio della legislatura si parla soltanto di rancori personali, di spese ingiustificate e di nomine, mentre i problemi restano tutti lì sullo sfondo ma ben presenti nelle vite dei siciliani”.

Sull’argomento, il capogruppo del Pd all’Ars Michele Catanzaro, ha presentato una interrogazione parlamentare.

“C’è davvero bisogno di spendere 3,7 milioni di euro per allestire una mostra fotografica della Regione Siciliana al festival cinematografico di Cannes? Prima di versare un solo euro chiediamo che vengano chiariti tutti gli aspetti di questa procedura ad iniziare dalle motivazioni che hanno portato a prevedere una somma così alta, ed ai motivi che avrebbero portato ad affidare l’organizzazione dell’evento con procedura senza bando pubblico alla ‘Absolute Blue’, società del Lussemburgo che risulterebbe avere appena quattro dipendenti”.

Per Catanzaro, non è in discussione la promozione del ‘brand Sicilia’ in eventi internazionali, ma il costo dell’iniziativa, che definisce spropositata, e le singole voci di spesa.

Nell’interrogazione, firmata da tutti i parlamentari regionali del gruppo Pd all’Ars, si chiede di sapere “se non si ritiene di dovere rivedere l’importo complessivo destinato all’evento ed utilizzare le risorse residue per altre iniziative”; “se si ritiene congrua la spesa prevista in ogni singola voce rispetto ai risultati attesi”; “quale sia l’impatto economico previsto per il territorio regionale dall’organizzazione del citato evento e quale sia stato l’impatto dell’edizione che si è svolta nel 2022”; “le ragioni per le quali non siano state coinvolte aziende siciliane”; “se l’azienda del Lussemburgo alla quale sarebbe stato affidato l’evento sia considerata solida e meritevole di ricevere contributi pubblici”; “chi siano ‘gli ospiti della Regione’ per i quali si prevedono 30 mila euro per i costi di partecipazione”.

Sull’affidamento dell’organizzazione dell’evento “Sicily, Women and Cinema”, ora indaga la Procura della Corte dei conti della Regione Siciliana.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20
Visualizzazioni: 362

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *