breaking news

Siracusa e Provincia| Controlli Covid-19, disoccupato si giustifica: Sto andando al lavoro

Siracusa e Provincia| Controlli Covid-19, disoccupato si giustifica: Sto andando al lavoro
Cronaca
0

Continuano i controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Siracusa per garantire il rispetto delle disposizioni vigenti nella difficile congiuntura sanitaria, ed anche nella giornata di ieri diverse sono state le violazioni riscontrate.

A Villasmundo un 30enne carlentinese è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per aver falsamente dichiarato ai Carabinieri, che lo avevano fermato per un controllo, di essere in circolazione per recarsi sul luogo di lavoro. Le immediate verifiche eseguite dai militari hanno invece permesso di accertare che il medesimo era in verità disoccupato. Un altro uomo è stato invece sanzionato perché, proveniente da un comune limitrofo, è stato sorpreso in circolazione, senza un giustificato motivo. A Siracusa sono stati controllati e sanzionati: una 58enne sorpresa a fare “jogging” lungo la pista ciclabile; un soggetto proveniente da Priolo Gargallo che si era recato nel capoluogo per salutare la fidanzata; altri soggetti che passeggiavano per le vie della città, senza alcun valido motivo; altri ancora che circolavano a bordo delle loro auto senza alcuna necessità. A Cassibile, Floridia, Ferla, Lentini, Francofonte, Palazzolo Acreide e Canicattini Bagni sono stati controllati e sanzionati diversi soggetti perché sorpresi a girovagare lungo le vie cittadine senza alcuna giustificata motivazione, alcuni di essi anche a bordo di autovetture. A Priolo Gargallo un 35enne augustano è stato sanzionato perché si era recato, fuori dall’ambito territoriale del suo comune, a trovare un’amica. A Noto diverse persone sono state controllate e sanzionate mentre si trovavano a passeggio per le vie cittadine, tutti senza una giustificazione valida. Una donna, in particolare, è stata sanzionata perché trovata a bordo della sua autovettura mentre, da sola, mangiava una pizza contemplando la luna piena, in queste notti particolarmente splendente.

Un uomo è stato invece sanzionato perché, sorpreso per strada, si è giustificato dicendo di essere uscito per accompagnare il fratello in macelleria; ed ancora due ragazzi, proveniente dal limitrofo comune di Avola, che hanno riferito di essere stati a trovare un amico. ad Avola due ragazzi sono stati controllati e sanzionati perché si trovavano fuori dall’abitazione per festeggiare il 18° compleanno di uno dei due. A Portopalo di Capo Passero sono stati sanzionati diversi soggetti che passeggiavano senza alcun valido motivo per le vie cittadine, tra di essi un 53enne che ha dichiarato di avere la necessità di svagarsi prima di rientrare a casa al termine dell’orario di lavoro. A Pachino due persone sono state sorprese in riva al mare mentre erano intente a pescare. A Sortino un uomo è stato sanzionato poiché sorpreso, a bordo della sua autovettura, lungo le vie del centro abitato, dopo che si era recato presso l’abitazione dell’ex coniuge per ritirare un elettrodomestico. A Carlentini diversi soggetti sono stati controllati e sanzionati mentre si trovavano a passeggio per le vie cittadine, tutti senza una giustificazione valida. Un uomo è stato sanzionato perché era fuori dalla sua abitazione alla ricerca di un negozio di materiale edile, ed ancora un altro soggetto è stato sanzionato per essersi recato nella sua casa di campagna per lavare l’autovettura. Ad Augusta diversi soggetti sono stati controllati e sanzionati mentre circolavano a bordo di autovetture senza valido motivo; fra questi, alcune persone erano fuori dal proprio comune di residenza ed alcuni di essi provenienti dalla provincia di Catania.

Un catanese è stato sanzionato perché si era recato nel comune megarese per verificare lo stato di un immobile di sua proprietà. Due soggetti sono stati invece trovati in piazza Sacro Cuore mentre intrattenevano un’accesa discussione su una panchina, un 27enne in ultimo, mentre era in sella alla sua bicicletta. I carabinieri, quotidianamente impegnati nel garantire la corretta osservanza delle misure di contenimento rammentano che è stato fatto divieto a tutti di circolare se non per “comprovate esigenze lavorative”, “assoluta urgenza” o “motivi di salute” e che le nuove disposizioni di legge prevedono per i contravventori sanzioni da € 400,00 a € 3000,00, da aumentare fino a un terzo se la violazione avviene mediante l’utilizzo di un veicolo e da raddoppiare in caso di recidiva ed evidenziano che nei prossimi giorni con l’approssimarsi delle festività pasquali l’attività di monitoraggio su strada, a tutela della salute dei cittadini, si farà sempre più incisiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com