breaking news

Augusta| Sbarco a Punta Izzo di 59 migranti: uno scafista positivo al Covid

18 Novembre 2020 | by Redazione Webmarte
Augusta| Sbarco a Punta Izzo di 59 migranti: uno scafista positivo al Covid
Cronaca
'
0

Sbarco a Punta Izzo di migranti 59 migranti ieri mattina. In 4 sono stati rintracciati oggi in località Faro Santa Croce. Arrestati due scafisti moldavi: Pavel Iajco, risultato positivo al Covid e Alexandr Procofiev.

Intorno alle 9,45 di ieri nella località di competenza della Marina militare è stata segnalata al commissariato di Polizia di Augusta, diretto da vice questore aggiunto Guglielmo La Magna la presenza di numerosi cittadini extracomunitari approdati sulla costa della zona, provenienti da un’imbarcazione a vela ormeggiata a pochi metri dalla stessa. Sul posto sono giunti poliziotti, coadiuvati dalla Capitaneria di porto, Carabinieri, Guardia di Finanza e Marina militare. Sulla scogliera di Punta Izzo, zona interdetta alla pubblica fruizione perché sede di un poligono di tiro e in quanto località militare, sono stati immediatamente trovati 27 migranti appena sbarcati con diversi bambini mentre in procinto di salire sul tender vi erano altri stranieri che, alla vista delle forze dell’ordine hanno frenato la discesa dalla barca a vela, riparandosi sotto coperta. Si è proceduto, dunque, alle ricerche di altre persone sbarcate che verosimilmente si erano allontanate a piedi. Rintracciati altri 12,  in totale, dunque, 39 tra la scogliera e le strade limitrofe.

Augusta è stata, nel frattempo, perlustrata da pattuglie automontate alla ricerca di altre persone.  Altri due migranti sono stati controllati nei pressi della stazione ferroviaria. Sono fermati perché indossavano indumenti bagnati. Non è stato difficile, quindi, capire che si trattasse di extracomunitari approdati a Punta Izzo. I militari della Guardia costiera hanno ispezionato l’imbarcazione all’interno della quale sono stati successivamente scovati altri 14 extracomunitari. Lo sbarco di questi ultimi a terra è avvenuto mediante un gommone della Capitaneria di porto. Il totale dei migranti sbarcati e rintracciati martedì era 55. La barca a vela Oceanis 430 “Black Pearl”è stata ispezionata dalla Capitaneria di porto e posta sotto sequestro insieme al tender di circa due metri con il motore fuori bordo Mercury.

Gli agenti di polizia hanno ascoltato le testimonianze di alcuni migranti riuscendo ad identificare due scafisti: Pavel Iajco, di 33 anni, in possesso di passaporto, rilasciato nel novembre del 2018 e Alexandr, di 36 anni con passaporto rilasciato lo scorso ottobre, entrambi originari della Repubblica Moldava. All’esito dei tamponi rapidi effettuati da personale dell’Asp Pavel Iajco è risultato positivo al Coronavirus, pertanto è stato richiesto l’intervento del mezzo di bio-contenimento della Croce Rossa per il successivo trasporto in carcere. Ultimata l’attività d’indagine i due scafisti sono stati arrestati per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. A conclusione degli atti di rito su disposizione del sostituto procuratore della Procura di Siracusa, Salvatore Grillo i due scafisti sono accompagnati nella casa circondariale di Cavadonna. Stamattina sono stati rintracciati altri 4 iraniani nei pressi della località balneare di Faro Santa Croce, anch’essi sottoposti a test rapidi rinofaringei. Degli altri 57 migranti: in 31 ( nuclei familiari, minori e donne) sono stati trasferiti a Capocorso, in 27 a Testa dell’Acqua.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com