breaking news

Palermo| Ponte sullo stretto e fiscalità di vantaggio: apertura di Renzi e Franceschini

Palermo| Ponte sullo stretto e fiscalità di vantaggio: apertura di Renzi e Franceschini
Politica
0

La nuova apertura di Renzi e Franceschini a sostegno del ponte sullo stretto di Messina, fiscalità di vantaggio e perequazione infrastrutturale, sono i temi da sempre sostenuti dell’azione politica del gruppo degli Autonomisti, ex Mpa, presieduto dal deputato regionale Giuseppe Compagnone.

“In un momento storico in cui l’impatto economico del Coronavirus rischia di allargare il divario fra Nord e Sud, è necessario più che mai rimettere al centro dell’agenda politica fiscalità di vantaggio e perequazione infrastrutturale, a partire dal Ponte sullo Stretto; temi che sono sempre stati fra i punti qualificanti dell’azione degli autonomisti (ex Mpa) e del governo del Lombardo, sui quali sono state avviate azioni concrete nei palazzi della politica (da Palermo all’Europa) e sono state organizzate iniziative di piazza storiche, come i due cortei, con migliaia di partecipanti, a sostegno della realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina e Roma.

Giuseppe Compagnone

Giuseppe Compagnone

Prendiamo atto, quindi, delle aperture manifestate dal ministro Franceschini sul Ponte sullo Stretto e dal senatore e leader di Italia Viva, Matteo Renzi, oltre che sulla grande infrastruttura anche sulla fiscalità di vantaggio: e dire che proprio dall’area del Pd arrivò lo stop alla realizzazione del Ponte. Siamo sicuri, a questo punto, che le loro dichiarazioni saranno seguite da fatti concreti”, lo dichiara il deputato regionale (gruppo “Autonomisti”) e presidente della Commissione Ue dell’Ars, Giuseppe Compagnone.

Da sempre – prosegue Compagnone- sosteniamo che la Sicilia non ha alcun bisogno di assistenzialismo, che distrae fondi allo sviluppo, ma di reali opportunità di crescita così da creare occupazione e far tornare i nostri giovani. In tal senso c’è un’altra grande occasione che va colta, anche per gli indirizzi forniti dalla Comunità Europea: è il pieno impiego dei fondi comunitari per puntare ad una Sicilia “green” che possa puntare a creare lavoro e sviluppo sostenibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com