breaking news

Piano Scuola 2020-2021, i Cobas: “Pronti a dare il nostro contributo alla conferenza di servizi”

Piano Scuola 2020-2021, i Cobas: “Pronti a dare il nostro contributo alla conferenza di servizi”
Sindacale
0

L’edilizia scolastica, gli spazi e gli arredi delle scuole ma anche la rimodulazione dell’orario scolastico, sono alcuni dei provvedimenti previsti dal Governo nel nuovo Piano Scuola 2020-2021.

Linee guida propedeutiche ad una serena e soprattutto sicura ripresa delle lezioni a settembre, che vedranno direttamente coinvolti gli Enti locali di ciascuna Regione/Provincia, attualmente impegnati nella programmazione delle misure necessarie all’attuazione del Piano per il rientro a scuola. Per questo motivo i rappresentanti dei Cobas Scuola, sezione provinciale di Siracusa, con una lettera inviata nei giorni scorsi al sindaco di Siracusa, Francesco Italia, esprimono piena disponibilità a partecipare alla Conferenza di settore prevista in tal senso. “Il Piano Scuola 2020-2021, – spiega Lorenzo Perrona, docente Cobas Scuola Siracusa – prevede infatti che gli Enti locali si attivino nella predisposizione delle necessarie condizioni di sicurezza per la ripresa delle attività scolastiche, con particolare riferimento a spazi, arredi, edilizia e in seguito a possibili rimodulazioni del tempo scuola settimanale, con attenzione alla mobilità di studenti, famiglie e personale scolastico”.

“In tal senso, – continua – siamo disponibili a collaborare, in particolare, all’individuazione di strutture adatte a diventare facilmente plessi scolastici sul territorio metropolitano, ad affrontare le problematiche collegate alla mobilità e ai trasporti, a studiare le modalità di coinvolgimento delle Istituzioni pubbliche e private e del Terzo settore. Questo, – conclude Perrona – nello spirito evidenziato nel Piano Scuola 2020-2021, allo scopo di trasformare le difficoltà di un determinato momento storico in un vero e proprio volano per la ripartenza e per l’innovazione, principio che per noi si traduce in un programma di investimenti a favore delle strutture e delle funzioni pubbliche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com