breaking news

Siracusa| Tour di Fratelli d’Italia in via Crispi

Siracusa| Tour di Fratelli d’Italia in via Crispi
Politica
'
0

Ieri Fratelli d’Italia, continuando il tour iniziato da piazza Santa Lucia, ha percorso via Crispi per verificare lo stato dei lavori, incontrare i commercianti e conoscere da loro i disagi che subiscono ormai da troppi mesi.

Lamentano la mancata fermata dei bus e la riduzione dei posti auto sul piazzale della Stazione, la mancata ultimazione dei lavori di rifacimento di via Crispi, che dovevano terminare ad aprile scorso, la viabilità caotica e l’assenza di adeguata cartellonistica stradale. Ma soprattutto l’assenza di un’Amministrazione che non sa dialogare. Sono tanti gli automobilisti che, provenienti da piazzale Marconi, prendono per via Crispi, non sapendo dei lavori in corso e, non potendo proseguire, sono costretti a fare retromarcia.

“C’è chi con la pompa bagna con l’acqua la strada a fine giornata per evitare la risalita della polvere. – sostengono Fdi – Si dice che i lavori dovrebbero terminare a fine settembre, altri due mesi di disagi. Perché l’amministrazione non parla con la ditta per impiegare più operai e terminare prima i lavori? E nessuno ha ricevuto alcun indennizzo per la chiusura della strada, sperando di trovarsi presto una strada ben fatta, ma aspettare fino a settembre è troppo per chiunque. E alla Stazione fermerà anche il treno del barocco; che spettacolo consegniamo ai turisti che vengono a visitare Siracusa? Tra l’altro i bus non fermano alla Stazione e bisogna raggiungere via Rubino o corso Umberto sotto il caldo, con le valigie. Anche i taxi sono ridotti di numero in conseguenza della riduzione degli spazi di parcheggio per la presenza del cantiere. Chiediamo all’Amministrazione comunale di incontrare i commercianti per porre in essere le necessarie modifiche in tema di viabilità, fermata dei bus e posti auto. Ma ci auguriamo che intervenga rapidamente presso la ditta appaltatrice per accelerare l’ultimazione dei lavori. Scenda da Marte, insomma, e ascolti cittadini e commercianti”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *