breaking news

Lentini | «La lunga età del legno», il libro di Carlo Ruta sabato a Leontinoi

24 Settembre 2020 | by Silvio Breci
Lentini | «La lunga età del legno», il libro di Carlo Ruta sabato a Leontinoi
Cultura
0

L’appuntamento alle 17.30. L’autore prova a rileggere le diverse esperienze di civiltà, dall’età protostorica a quella moderna, legate al legno.

Il libro. «Il legno, materia “debole”, di natura organica, e tuttavia dotata di una forza straordinaria, preminente, ha segnato profondamente epoche, culture materiali e i saperi scientifici e tecnici di tutti i tempi». Nel suo nuovo libro dal titolo «La lunga età del legno. I paradossi della materia “debole” e le rotte delle civiltà» (Edizioni di storia e studi sociali), il saggista e studioso del mondo Mediterraneo, Carlo Ruta, prova a rileggere le diverse esperienze di civiltà, dall’età protostorica a quella moderna, legate al legno. Il libro sarà presentato sabato 26 settembre, alle 17.30, nell’area archeologica di Leontinoi, nell’ambito delle «Giornate europee del patrimonio». Del volume parleranno il direttore del Parco Archeologico di Leontinoi, Lorenzo Guzzardi, e lo stesso autore.

L’autore. Storico, Carlo Ruta ha indirizzato il proprio impegno di ricerca sui percorsi del mondo Mediterraneo, sulla storia delle culture materiali e dell’immaginario dall’età antica alla prima modernità. Laureato in Filosofia all’Università di Messina e in Teorie della morale della conoscenza e della comunicazione a Urbino, è autore di alcune centinaia di saggi scientifici.

Le Giornate europee del patrimonio. Promosse dal 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea, costituiscono il più partecipato degli eventi culturali in Europa. Lo scopo della manifestazione è far apprezzare e conoscere a tutti i cittadini il patrimonio culturale condiviso e incoraggiare la partecipazione attiva per la sua salvaguardia e trasmissione alle nuove generazioni. In Italia, com’è ormai tradizione, ogni anno aderiscono all’iniziativa moltissimi luoghi della cultura, tra musei, gallerie, aree e parchi archeologici, complessi monumentali, biblioteche e archivi, costruendo un’offerta culturale estremamente variegata, basata su un tema di riflessione comune, ogni anno diverso, e con un calendario che supera i mille eventi su tutto il territorio nazionale.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com